User menu

La forza delicata del trealosio

20 Settembre 2022

La forza delicata del trealosio

Le polveri per profilassi a base di trealosio garantiscono un’igiene profonda e mini-invasiva

 

L’odontoiatria, nel corso degli anni, ha subito una vera e propria trasformazione. L’evoluzione tecnologica supportata dalla ricerca scientifica, ha rivoluzionato completamente l’approccio metodologico, agevolando l’operatore nello scegliere trattamenti sempre più conservativi, indolori e confortevoli per il paziente.

La mini-invasività diventa, quindi, il comune denominatore di tutte le branche dell’odontoiatria moderna e della medicina in generale. Grazie a questa nuova “filosofia”, il mercato odontoiatrico si è arricchito di tecnologie e materiali sempre più prestanti e sicuri. Ne sono un esempio le polveri adottate nella tecnica dell’Air Polishing (AP). Utilizzate inizialmente per una pura esigenza estetica (fondamentali per rimuovere le forti pigmentazioni estrinseche), sono diventate strumento atraumatico indispensabile nel controllo del biofilm batterico (sopra e sotto gengivale).

L’esigenza, da un lato, di preservare i tessuti duri e molli del cavo orale e dall’altro di erogare prestazioni sempre più confortevoli, ha spinto le aziende a fornire polveri dalla granulometria variabile e dalla diversa natura chimica. Ne è un esempio Dürr Dental, azienda leader nel settore odontoiatrico, che ha individuato nel trealosio l’elemento fondamentale delle polveri per il deplaquing e il debridment sopra e sotto gengivale.

Il trealosio, grazie alla sua particolare struttura, è in grado di intrappolare proteine, acidi nucleici e membrane biologiche, proteggendole da situazioni avverse come disidratazione e freddo.

Elemento fortemente igroscopico dall’elevata solubilità in acqua, si presenta sotto forma di una polvere bianca cristallina, inodore e dal gusto dolciastro. Questa elevata solubilità la rende inoltre una polvere indicata per la manutenzione del device e dell’impianto d’aspirazione, evitando proprio gli intasamenti dovuti ad una scarsa solubilità.

Il suo bassissimo peso specifico conferisce alle polveri leggerezza e delicatezza garantendo un’azione atraumatica nella rimozione del biofilm batterico e conservando, così, il tesoro biologico del paziente. L’elevata solubilità del trealosio, unita all’innata proprietà igroscopica, permettono di reidratare ed eliminare facilmente eventuale corpuscolato inalato dall’operatore o dal paziente durante le manovre di Air Polishing.

Dürr Dental, riservando sempre grande attenzione alle esigenze specifiche dei professionisti del settore, sviluppa soluzioni complete e coordinate in cui si incontrano efficienza tecnologica, praticità e sicurezza. Questa visione ha portato l’azienda a realizzare l’unico dispositivo per Air Polishing in ambito odontoiatrico totalmente scomponibile e completamente sterilizzabile.