Fluoruro di diammina d'argento e prevenzione delle carie nei bambini
Ricercatori durante lo studio
Il fluoruro di diammina d'argento previene la carie e impedisce il peggioramento di quelle esistenti.

Il fluoruro di diammina d'argento (SDF) ha recentemente ricevuto l'approvazione dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti per il trattamento della sensibilità dentale, ma c'è anche un crescente interesse nel suo utilizzo, al di fuori delle indicazioni ufficiali.

Un recente studio condotto dalla New York University College of Dentistry ha confrontato l'efficacia dell'SDF con quella dei sigillanti dentali come intervento primario per la prevenzione e il controllo delle carie nelle scuole.

Lo studio, che si è esteso per quattro anni, si è concentrato sui bambini delle minoranze a basso reddito che frequentavano le scuole primarie di New York: la fascia di popolazione più predisposta alla carie. 
I partecipanti sono stati suddivisi in modo casuale in due gruppi: uno ha ricevuto trattamenti con SDF, mentre l’altro con sigillanti dentali convenzionali. 
Complessivamente, sono stati inclusi nell’analisi finale 4.100 bambini che hanno completato il follow-up. La prevalenza di carie allo stadio base dei bambini inclusi era circa del 27% ma, nel corso dello studio, è diminuita in entrambi i gruppi. Inoltre, tutti i partecipanti hanno avuto un'incidenza simile di nuove lesioni cariose.

Gli autori hanno sottolineato che, l'efficacia dei programmi di prevenzione con sigillanti dentali nelle scuole viene per lo più compromessa dall’alto costo di questi ultimi, ecco perché l’SDF potrebbe rappresentare un’alternativa efficace.

Questa ricerca fa seguito ad uno studio biennale condotto dallo stesso team e pubblicato su JAMA Network Open nel febbraio 2023 che aveva rivelato le potenzialità del fluoruro di diammina d’argento nella prevenzione di carie, anche a seguito di una sola applicazione.

Il dottor Richard Niederman, uno degli autori della ricerca e professore di epidemiologia e promozione della salute presso la scuola di odontoiatria, in un comunicato stampa dell'Università ha evidenziato l’importanza dei risultati ottenuti: “l’SDF, grazie al costo ridotto può contribuire a ridurre la necessità di procedere con trattamenti invasivi quali la perforazione e il riempimento”.

La dott.ssa Tamarinda Barry Godín, co-autrice dello studio e direttrice associata del progetto di ricerca nonché dentista supervisore, ha aggiunto: "Il nostro studio ha ulteriormente dimostrato che l'SDF può anche prevenire attivamente la formazione di nuove carie".

Il dottor Ryan Richard Ruff, autore principale dello studio e professore associato di epidemiologia e promozione della salute presso la scuola di odontoiatria, ha ulteriormente commentato: “L'SDF rappresenta un'alternativa promettente che può integrare il modello di prevenzione della carie nelle scuole. Non si tratta di sostituire completamente i sigillanti dentali, ma di offrire un'ulteriore opzione che, oltre a prevenire la formazione di nuove carie, può anche arrestare efficacemente la progressione delle carie già presenti".

Vuoi saperne di più? Leggi lo studio completo.

 

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda
AnnunciVedi tutti
Privato
Offro
Privato
Offro
Privato
Offro