User menu

X CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO, A CHIA L’INDAGINE IN ENDODONZIA SI COLORA DI “GIALLO”

Ritratto di enrico.lai_55572
Top Contributors

X CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO, A CHIA L’INDAGINE IN ENDODONZIA SI COLORA DI “GIALLO”

Rigenerazione del complesso polpa-dentina, gestione del dolore, procedimenti velocizzabili, soluzioni ricostruttive: è rappresentato tutto il percorso di cura dell’endodonzia contemporanea nella sessione di endodonzia che caratterizza il “percorso giallo” al X congresso Internazionale di Associazione Italiana Odontoiatri, in programma dal 13 al 15 giugno al Centro Congressi di Chia.

In programma dalle 9 alle 18 di giovedi 13 giugno, il corso –unico accreditato con 8 crediti Ecm -è moderato dalle professoresse Elisabetta Cotti di Cagliari e Denise Irene Karin Pontoriero di Genova. Protagonista, innanzi tutto, Fernando Duran, Professore all’Universita’ di Catalunya e tratterà della diagnosi differenziata nei denti devitalizzati con parodontopatia apicale: ritrattamento, chirurgia, reimpianto o estrazione. 

Secondo nome forte della giornata è Fabio Gorni titolare di’insegnamento in Estetica periorale Università Vita Salute San Raffaele a Milano e socio attivo della Società Italiana di Endodonzia, autore dell’opera multimediale il “Recupero endodontico dei denti gravemente compromessi” della collana Medtutor (Utet 2008). Il senso della lezione: nel contemperare i concetti biologici che da sempre guidano i trattamenti endodontici con la mini invasività serve un equilibrio altrimenti si rischia un risultato terapeutico non ottimale. La valutazione coinvolge diagnosi radiologica, rivisitazione degli accessi cavitari, tecniche endodontiche e strumentario. Il poter eseguire in modo completamente meccanico la sagomatura è un vantaggio enorme sia nel ridurre i tempi di lavoro sia nel migliorare il risultato finale. E dopo l’endo… servono restauri adatti. Sandro Pradella, libero professionista a Curtatone (Mantova) e docente a contratto di Conservativa a Parma parlerà di soluzioni restaurative indirette nei denti anteriori discolorati da trattamento endodontico. I restauri con materiali metal-free hanno subito negli ultimi anni un notevole sviluppo grazie all’ottima integrazione estetica finale e alla validità della cementazione adesiva; rovescio della medaglia è la loro traslucenza, che obbliga il clinico già in fase progettuale a tener conto di eventuali decolorazioni presenti nel dente da restaurare. La ricostruzione di denti che possono aver subito uno scorretto trattamento endodontico andrà fatta con materiali idonei per ottenere un moncone di un colore simile alla dentina del dente naturale. Infine la cementazione del manufatto dovrà prevedere cementi con diverse colorazioni che consentano un’ottima integrazione mimetica finale. La relazione esaminerà i vari fattori negativi e presenterà una serie di soluzioni restaurative.

Tutto questo in un grande congresso e nella splendida cornice balneare di Chia a 40 km dall’aeroporto di Cagliari. E’ possibile via sito congressaio.it iscriversi al Congresso alla stessa quota per soci AIO, ANDI e di tutte le società patrocinanti Per gli studenti AISO la quota è 50 euro al giorno. Per la prenotazione alberghiera c’è il sito http://bit.ly/AIO2019