User menu

ORTODONZIA IN ETA’ EVOLUTIVA E DOPO, AL X CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO A CHIA ECCO LE FRONTIERE

Ritratto di enrico.lai_55572
Top Contributors
9 Maggio 2019

ORTODONZIA IN ETA’ EVOLUTIVA E DOPO, AL X CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO A CHIA ECCO LE FRONTIERE

ORTODONZIA IN ETA’ EVOLUTIVA E DOPO, AL X CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO A CHIA ECCO LE FRONTIERE

Delle frontiere dell’Ortodonzia – Pedodonzia e Digitale – si parla al X Congresso Internazionale di Associazione Italiana Odontoiatri in programma dal 14 al 15 in Sardegna, al Centro Congressi di Chia: un percorso, quello “azzurro” (15 crediti Ecm), che illustra come la pedodonzia si giovi oggi di tecniche anche psicologiche e di sedazione di provata efficacia e come digitale e interdisciplinarità abbiano cambiato le prospettive dell’ortodontista. 
Apre, dalle 8.30 alle 13 di venerdì 14 la sessione con Società Italiana Odontoiatria Infantile SIOI, Società Italana di Traumatologia Dentale –SIDT, e da APOS (Associazione di Chirurgia Orale Pediatrica) e promossa anche dal gruppo Facebook “Tutti pazzi per la pedoodontoiatria” dove farà da moderatore Antonio De Pasquale (Mazara del Vallo) con Claudia Caprioglio (Pisa). Relatori di punta, i presidenti SIOI Luigi Paglia e APOS Roberto Barone con Maria el Khoury (Beirut) e Giovanni Olivi (Bologna). I temi della chirurgia e le sue frontiere sono al centro della relazione di Roberto Barone di Firenze, Socio fondatore della Associazione di Chirurgia Orale Pediatrica (APOS), mentre Luigi Paglia Presidente della Società Italiana di Odontoiatria Infantile, tratta le nuove indicazioni ad indagini radiologiche in caso di trauma dento alveolare in età evolutiva. Assistente clinica alla St. Joseph School of Dentistry in Beirut, El Khoury, affronta successivamente le lesioni orali più comuni e l’approdo a corrette diagnosi differenziali mentre Olivi (Accademia Italiana di Odontoiatria Microscopica-AIOM) parla dei laser a diodi, Nd: YAG, Erbio e CO2 che offrono un'alternativa alla chirurgia convenzionale dei tessuti molli. Endodonzia pediatrica sugli scudi con Enrico Spinas (Cagliari) e Maurizio Bossu (Roma) che parleranno di trattamento conservativo ed endodontico dei denti da latte: fattibile ma con accorgimenti diversi rispetto a quello dei denti permanenti. Alle 13,00 il percorso azzurro continua con la lectio magistralis di Domingo Martin sulle nuove procedure nella moderna ortodonzia cui seguirà nel pomeriggio il FACE meeting, con le relazioni di Renato Cocconi sul trattamento delle 3 Classi in dentizione mista e borderline con l’ausilio di Tad’s e sul trattamento delle seconde classi, metrre Marzia Segu parlera dei disturbi del sonno nel paziente in crescita, seguira’ discussione fino alle 19.00.

Iscrivendosi al Face Meeting tramite sito si accede alle tariffe originali per le altre parti del congresso!!!

Sabato con la coppia Renato Cocconi (Parma) –Nikolaus Perakis (Roma) apre la sessione in programma dalle 9 alle 14.00 sul rapporto Ortodonzia-Restaurativa e Protesica: i due maestri descriveranno le sequenze decisionali e operative per sfruttare a pieno le potenzialità del digitale nella pianificazione multidisciplinare mini-invasiva. Affronta invece il trattamento di alcune tipologie di malocclusione, necessitanti un certo numero di interventi di piegatura dell’arco Giovanni Toxiri di Cagliari. Si continua con Anna Marinello fondatrice con Fabio Cozzolino e Roberto Sorrentino della community Zerodonto (www.zerodonto.com) ed autrice di un "Atlante di ortodonzia linguale senza attacchi" (Quintessenza Edizioni) innovativa terapia che si esegue con fili direttamente bondati sulla superficie non visibile dei denti, nata dalla necessità di seguire pazienti richiedenti apparecchi che oltre ad essere completamente invisibili siano anche comodi e confortevoli. Con Antonio Guiducci (Massa) si parla poi di Carriere Motion, dispositivo semplice e comodo per ottenere correzioni molto rapide della II classe, con un valido controllo degli incisivi inferiori. Infine, i due relatori stranieri: Albert Waning, docente in Romania e Russia (Perm) parla del peso delle scelte economiche e dei fattori che aiutano a far sì che uno studio attiri e mantenga i pazienti. Valentina Gecha, (Mosca), parla dell’importanza dell'orientamento mio-funzionale nell'assistenza sanitaria preventiva e terapeutica e del ruolo del terapeuta mio-funzionale in studio. 

Tutto questo in un grande congresso e nella splendida cornice balneare di Chia a 40 km dall’aeroporto Elmas di Cagliari e al centro del Mediterraneo. Iscrivetevi via sito congressaio.it  
Ricordiamo che per gli studenti AISO la quota per l'intero congresso è di 50 euro al giorno. Per la prenotazione alberghiera c’è il sito http://bit.ly/AIO2019 . Vi aspettiamo a Chia!