Unificare le pratiche per il consenso informato
dottoressa e piccolo paziente in posa
Affrontare la diversità delle normative e la necessità di chiarezza etica nel trattamento dei minori

Quando si parla di cure dentali per bambini, le regole riguardo al consenso informato cambiano molto da un paese all'altro. L'American Academy of Pediatric Dentistry offre indicazioni precise per assicurare che i giovani pazienti diano il loro consenso informato, ma strumenti simili possono essere difficili da trovare in altre nazioni. Un recente studio internazionale ha esplorato in dettaglio quanto possa essere complesso ottenere il consenso informato nell'ambito dell'odontoiatria pediatrica. Questo aspetto è particolarmente delicato nel trattamento dei minori e nel coinvolgimento dei loro responsabili legali, poiché il concetto di consenso e quello di assenso (il grado di comprensione e accordo del minore) presentano sfide uniche.

Il consenso informato gioca un ruolo cruciale nell'assicurare che il paziente mantenga la propria autonomia e che venga trattato in modo etico. Uno studio internazionale, basandosi su feedback raccolti globalmente, mette in luce le sfide e le discrepanze esistenti nell'acquisizione del consenso informato per l'odontoiatria pediatrica, sottolineando al contempo l'importanza di interventi odontoiatrici tempestivi per migliorare gli esiti sanitari dei più giovani.

I risultati emergono da un sondaggio online condotto tra dentisti in 13 paesi diversi. Gli autori dello studio hanno esaminato e confrontato i vari approcci legislativi e i quadri normativi che regolano il consenso informato in questi contesti, rivelando un'ampia varietà nelle pratiche adottate. Mentre in alcuni paesi l'età rappresenta il solo fattore per stabilire la capacità di un individuo di esprimere il consenso, altri paesi considerano elementi aggiuntivi quali la comprensione e la maturità del minore.

La variazione nell'età legale richiesta per dare il consenso informato è un aspetto particolarmente rilevante tra i paesi studiati. In nazioni come Tanzania, Sudafrica, India, Kenya, Malesia e Brasile, l'età viene considerata il criterio principale per determinare la capacità di un individuo di fornire il consenso. Al contrario, paesi come Singapore, il Regno Unito e gli Stati Uniti adottano il principio di competenza di Gillick, il quale valuta la capacità di comprensione del minore a prescindere dalla sua età.

Le regole riguardanti la revoca del consenso in situazioni d'emergenza, dove l'intervento del dentista è motivato dal miglior interesse del paziente, mostrano differenze e spesso mancano di chiarezza, causando dilemmi etici e legali. Le tradizioni e le pratiche culturali in paesi come Nigeria, Tanzania e Sudafrica introducono ulteriori complicazioni nell'ottenimento del consenso informato, potendo talvolta entrare in contrasto con gli standard etici professionali. Inoltre, la gestione delle situazioni in cui i genitori rifiutano il consenso o vi sono divergenze tra loro varia significativamente da paese a paese. La questione del consenso può anche essere oggetto di procedimenti giudiziari, ad esempio, se un dentista ritiene che un trattamento sia essenziale, potrebbe esserci il rischio di accuse di negligenza.

Il documento mette in evidenza l'urgente necessità di stabilire linee guida internazionali più dettagliate e precise, che delineino chiaramente le circostanze in cui i dentisti sono autorizzati ad agire nell'interesse superiore dei pazienti. Queste direttive dovrebbero chiarire la definizione di un'emergenza odontoiatrica e i criteri per la revoca del consenso. Sottolinea la diversità e la complessità delle norme riguardanti il consenso informato nel campo dell'odontoiatria pediatrica in tutto il mondo, evidenziando la necessità di linee guida più esplicite e di ulteriori studi per assicurare un approccio etico ed efficace al trattamento dei minori e dei pazienti con esigenze particolari. Gli autori enfatizzano l'importanza cruciale del consenso informato all'incrocio tra diritti legali, etica professionale e cura del paziente, invitando a una maggiore chiarezza e coerenza nelle pratiche.


Vuoi approfondire l’argomento? Leggi l’articolo completo

Fonte: frontiers
 

Materiale informativo
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda