Sentenza del Consiglio di Stato: il ruolo dell’Odontotecnico
01 Febbraio 2024
primo piano di un odontotecnico al lavoro su una protesi dentale

Il Consiglio di Stato, nella sua veste giurisdizionale (Sezione Terza), ha emesso una decisione finale favorevole in merito al ricorso presentato congiuntamente da CNA SNO Odontotecnici e Confartigianato imprese odontotecniche. Questa decisione riguardava la legittimità dell'istanza volta a iniziare il processo di riconoscimento della figura dell'odontotecnico come professione sanitaria.

Il ricorso presentato in questa sede giurisdizionale ha portato a un'inversione di tendenza rispetto alla precedente decisione del TAR Lazio. In pratica, il Consiglio di Stato ha messo in discussione e respinto le opinioni e le considerazioni espresse dal Ministero della Salute, in particolare quelle provenienti dal Gruppo Tecnico dell'Odontoiatria e dal documento della Commissione Albo Odontoiatri.

Nel suo verdetto, il Consiglio di Stato ha evidenziato che le criticità di natura tecnica e giuridica precedentemente sollevate riguardo all'istituzione del profilo professionale dell'odontotecnico all'interno delle professioni sanitarie non erano valide o sufficientemente fondate. Questo implica che il Consiglio di Stato ha ritenuto legittima e giustificata la richiesta di riconoscimento dell'odontotecnico come figura professionale nel campo della sanità, nonostante le obiezioni precedentemente sollevate dal Ministero della Salute.

La sentenza del Consiglio di Stato rappresenta un passo particolarmente significativo in quanto riconosce il processo di maturazione del ruolo e delle attività svolte dagli odontotecnici. Questo riconoscimento consente loro di essere inclusi ufficialmente tra le professioni sanitarie, con tutte le conseguenti implicazioni in termini di regolamentazione e ordinamento professionale.

La chiarezza delle funzioni e delle competenze tra odontoiatri e odontotecnici viene sottolineata con precisione. L'odontoiatra, che è in contatto diretto con il paziente, si occupa di ottenere calchi e modelli e applicare le protesi, mentre l'odontotecnico ha il compito di realizzare concretamente le protesi seguendo le indicazioni fornite dal primo professionista.

Questa sentenza è considerata storica dai rappresentanti di CNA SNO Odontotecnici, come il presidente Francesco Amerighi e il responsabile Cristiano Tomei, perché riconosce ed emancipa gli odontotecnici attraverso un riconoscimento professionale innovativo ottenuto per vie amministrative. Ciò significa che gli odontotecnici otterranno una posizione riconosciuta e regolamentata nel settore sanitario, confermando il valore e l'importanza del loro contributo nell'ambito odontoiatrico.

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda
Nessuna informazione.