User menu

Materiali adesivi e conservativa, il “cuore” del percorso verde del congresso internazionale AIO di Chia

Ritratto di enrico.lai_55572
Top Contributors

Materiali adesivi e conservativa, il “cuore” del percorso verde del congresso internazionale AIO di Chia

 

Grazie alla capacità di integrarsi con il substrato dentale, alle proprietà meccaniche e alla possibilità di limitare la rimozione di tessuto sano dentale, i materiali adesivi oggi permettono risultati ottimali e duraturi utilizzando, a seconda del caso, tecniche di tipo diretto o indiretto. Sono questi materiali al centro del “Percorso Verde” dell’11° Congresso Internazionale di AIO - Associazione Italiana Odontoiatri “Focus on the Gender Shift” dal 9 all’11 giugno a Chia, in Sardegna: un appuntamento con relatori italiani ed esteri di fama mondiale che per la prima volta al mondo applica in ogni sessione non solo la parità di genere con relatori uomini e donne in egual numero ma anche la “par condicio” nei tempi. Tra i percorsi di formazione accreditati, il “verde” di conservativa offre 18 crediti ECM e si focalizza sul contrasto tra apparente semplicità di utilizzo degli adesivi, adiuvata dalla digitalizzazione, e necessità di conoscere protocolli standardizzati, oltre che di usare approcci diversi in situazioni cliniche diverse. 

Sessione AIC – La sessione mattutina di venerdì 10 giugno a cura dell’Accademia Italiana di Conservativa-AIC con Paolo Ferrari (UniParma) apre sull’importanza dei compositi nei piani di trattamento. Quindi Allegra Comba ricercatrice all’Università di Bologna parla di chiusura dei diastemi, Gabriella Romano (Università di Foggia, Università della Campania Luigi Vanvitelli) di Trattamenti perio-restaurativi nei settori anteriori e Stefano Patroni docente di Biomeccanica Protesica e Implantoprotesi a Parma offre un excursus “dall’analogico al digitale”.

Sessione in plenaria – Il pomeriggio in plenaria, in comune con il percorso rosso di parodontologia da 18 crediti, si affrontano temi restaurativi ed estetici. Alle 14.00 Helena Chergava (Ucraina) odontoiatra estetica parlerà di gummy smile ed individualizzazione delle tecniche di correzione minimamente invasive. Il peruviano Victor Guerrero (Università San Juan Bautista-Lima, Guadalajara e Davincis Dental Academy di San Josè, Costa Rica) esporrà sul restauro di denti compromessi con uso di diga e i ganci modificati. 

Alle 15 Gaetano Paolo e Salvatore Scolavino, autori del libro Restauri diretti nei settori posteriori parleranno di restauri adesivi estetici e relativi livelli di affidabilità clinica. 

Alle 16.00 la turca Hande Sar Sancakli, Direttore regionale formazione continua FDI in Europa tratterà di differenze di genere nei risultati e nelle prospettive estetiche. 

Conclude alle 16.30 la portoghese Ines Barbosa (Università Costa da Caparica) sull’adesione a lungo termine. 

Il sabato - Dalle 9.00 si punta ancora sull’estetica ma con un taglio digitale e implantologico. Vincenzo Musella, Segretario culturale nazionale AIO e relatore di spessore internazionale relazionerà sul workflow digitale, seguito dalla portoghese Ana Paz Dentista biologico alla White Clinic di Lisbona che tratterà dei processi accelerati per ottenere successi chirurgici. Quindi l’ucraino Nazariy Mykhaylyuk, co-fondatore di MicroVision Group tratterà di lavoro in team e flusso digitale per lavori complessi, e la tedesca Henriette Lerner, past president DDS e membro del consiglio DGOI (Società tedesca di implantologia orale) di Intelligenza Artificiale e tecnologie digitali e. Dopo il break, l’italiano Filippo Tomarelli tesoriere Digital Implant Restorative Academy parlerà di passaggio da denti senza speranza alla riabilitazione implanto-supportata ad arco completoAlle 12.30 Eitan Mijiritsky, israeliano visiting professor al Master in Digital Dentistry all’Università di Pisa relazionerà su design implantare e fenotipo tissutale in zona estetica. Concludono sessione e congresso due relatrici Usa: Claudia Cotca (Washington Institute Dentistry & Toxicology) spiegherà perché i protocolli possono fallire; Emily Letran (business strategist autrice di 3 libri, Donne innovative nel settore sanitarioThe Modern Woman: To Have It All without Sacrifice, scritto con Sharon Lechter;Dottore a dottore: strategie di successo che elevano il tuo business e la vita personale) spiegherà come gestire il paziente che chiede interventi estetici.  

Pro memoria - I Soci AIO iscritti con RID hanno diritto alla gratuità dei percorsi ECM se si iscrivono al Congresso entro il 30 marzo. I Soci di associazioni e società scientifiche (AIC, Andi, Suso, Sie, Sido, etc) aderiscono alle stesse condizioni dei soci AIO. Iscrizioni al sito https://congressaio.it 

Per prenotare le stanze bisogna scrivere a mice@hotelchialaguna.com

Voli diretti per Cagliari Elmas (40 km da Chia) sono disponibili da tutta Italia ma chi prima prenota meno spende. Per il supporto alla prenotazione il sito è https://clicqui.net/2zWh5