User menu

ERGONOMIA E STUDI DENTISTICI, UN FOCUS IN DUE GIORNI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO

Ritratto di enrico.lai_55572
Top Contributors

ERGONOMIA E STUDI DENTISTICI, UN FOCUS IN DUE GIORNI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE AIO

Qualità dell’atto odontoiatrico e armonia dello studio, due concetti interconnessi, ma che a meno di frequentare corsi molto specifici è difficile approfondire insieme e mettere in relazione in tutti i loro aspetti. A livello internazionale ci pensa una società scientifica, l’European Society of Dental Ergonomics (ESDE) che per la prima volta incontra Associazione Italiana Odontoiatri e i suoi soci. E lo fa in Sardegna, a Chia al X Congresso Internazionale AIO (13-15 giugno 2019), dove organizza ben due incontri: una sessione al pomeriggio di venerdi 14 e una tavola rotonda sabato 15 alla fine di tutte le sessioni.

La sessione dal titolo New visions of healthy working in dentistry è in programma venerdì a partire dalle 13.30 e la apre Antonio Pelliccia economista dell’Università Cattolica di Roma e dell’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano che parla di management –“cos’era e cosa significa oggi nello studio dentistico”– sottolineando le sfide che oggi affronta l’Odontoiatra di fronte all’incedere delle nuove tecnologie. Segue la ricercatrice olandese Kitty Jacobs con una relazione sulla mindfulness nello studio dentistico, tra salute benessere e resilienza in un team armonico. Dopo il break, Maciej Goczewski parla di Ergonomics negli studi che praticano interventi micro invasivi e microscopic dentistry. Successivamente l’inglese Martyn Amsel (British Academy Of Restorative Dentistry) parla dell’importanza della postura e della seduta per paziente e lavoratore (“Sit better – see better – feel better: factors for more healthy work”) : infine, la finlandese Sanna Hakala tira le somme con la relazione su ergonomics in dental care (“from paradigm to solutions”). Ma non finisce qui.

Sabato è in programma una tavola rotonda che consentirà agli esperti ESDE di interagire ulteriormente con la platea Alla tavola rotonda del sabato – sulle potenzialità delle “consensus conferences” in questa complessa materia e sui consigli per il dental team e l’industria del dentale– ci saranno Ricarda Wickert, il francese Marc Apap odontoiatra a St Germain en Laye (Parigi) e l’odontoiatra polacca Anna Szymanska. Ci sarà anche il presidente ESDE, il tedesco Werner Betz. L’obiettivo della due giorni è accumulare i contributi e le osservazioni da parte di tutti I protagonist del dentale, dall’Odontoiatra all’Assistente di studio, dall’Igienista dentale all’industria e valutare la formulazione di statement e raccomandazioni.

Un cenno al Congresso. Restano “pochi ma buoni” posti ancora per partecipare all’evento in riva al mare della Sardegna, a mezz’ora dall’aeroporto Elmas di Cagliari, che alternerà corsi teorico-pratici, simposi con società scientifiche odontoiatriche, confronti internazionali. Scaricate gratuitamente la app CHIA CONGRESS da Apple Store e Android.

E’ possibile accedere alle quote di iscrizione agevolate iscrivendosi via sitocongressaio.itall’Associazione Italiana Odontoiatri nonché ai congressi e fiere dove AIO parteciperà. Anche per la prenotazione alberghiera c’è il sito ad hochttp://bit.ly/AIO2019