Disturbo dello spettro fetale alcolico: uno studio relativo alla salute orale
06 Febbraio 2024
donna in gravidanza rifiuta alcolici

I disordini dello spettro fetale alcolico (FASD) rappresentano un problema significativo che influisce sulle vite delle persone esposte all’alcool prima della nascita. Questi disturbi hanno un impatto duraturo su diversi aspetti dello sviluppo, tra cui quello fisico, quello cognitivo, quello sensoriale e comportamentale. 
La ricerca condotta ha stimato che in Canada, la prevalenza di individui con FASD è di circa una persona su 100, il che si traduce in oltre 330.000 individui colpiti da questa condizione.

Ricerca

I disordini dello spettro fetale alcolico portano con sé una serie di sfide e di difficoltà che possono influenzare i diversi aspetti della vita delle persone colpite. Durante l’infanzia, questi individui possono manifestare irritabilità, nervosismo e ritardi nello sviluppo, mentre in età scolare possono presentare iperattività, disattenzione e difficoltà nell’apprendimento. Inoltre, la ricerca indica che le persone con disordini dello spettro fetale alcolico hanno maggiori problemi di salute orale e spesso richiedono trattamenti dentali eseguiti in anestesia generale, in contrasto con individui sani. Queste sfide sono accentuate dalla presenza di barriere nell’accesso all’assistenza sanitaria orale, che può rendere ancora più difficile la gestione delle loro necessità mediche.
Gli autori dello studio hanno rilevato che, sebbene l'80% degli adulti canadesi riporti di avere una buona salute orale, esistono disparità significative tra i diversi gruppi di popolazione. In particolare, individui provenienti da famiglie a basso reddito, senza assicurazione sanitaria, con lavori instabili, persone con disabilità e membri delle popolazioni indigene hanno una maggiore probabilità di presentare problemi di salute orale. Questi problemi possono avere un impatto notevole sulla loro capacità di parlare, mangiare e influire sulla loro autostima e salute mentale complessiva. In altre parole, la salute orale è strettamente legata al benessere generale e alle condizioni socio-economiche delle persone.

Metodo

Nello studio, sono stati coinvolti 154 individui affetti da disordini dello spettro fetale alcolico e un gruppo di controllo composto da 154 adulti sani utilizzando i dati dell'indagine Oral Health Impact Profile-14. L’indagine includeva un totale di 49 domande suddivise in sette categorie chiave che influenzano notevolmente la qualità della vita, tra cui: limitazioni funzionali, dolore fisico, disagio psicologico, disabilità fisica, disabilità psicologica, disabilità sociale e handicap con l'obiettivo di valutare in che misura i disturbi dello spettro fetale alcolico potessero influire su aspetti della salute orale e sulla qualità della vita dei partecipanti.

Risultati

I risultati dello studio hanno evidenziato che le persone affette da disordini dello spettro fetale alcolico presentano condizioni di salute orale meno favorevoli rispetto alla popolazione sana. In aggiunta, è stato rilevato che la maggior parte dei partecipanti nel gruppo con disordini dello spettro fetale alcolico ha sperimentato dolore fisico nell'arco del mese precedente. Tuttavia, entrambi i gruppi hanno individuato il costo elevato come la principale barriera all'accesso all'assistenza sanitaria orale.
Inoltre, mentre la maggior parte dei partecipanti nel gruppo di controllo ha riportato un impatto limitato in tutte le categorie dell'indagine, ad eccezione delle disabilità fisiche, la situazione era molto diversa per il gruppo con disordini dello spettro fetale alcolico. Quest'ultimo ha registrato punteggi di impatto più elevati nelle categorie relative al disagio psicologico, alla disabilità psicologica e all'handicap, suggerendo una maggiore complessità e difficoltà legate alla salute orale.

Conclusioni

Per affrontare in maniera più approfondita le questioni relative alla saluta orale e alla qualità della vita di persone colpite da disturbi dello spettro fetale alcolico sono necessarie ulteriori ricerche volte ad identificare i metodi più efficaci per migliorare l'Oral Health-Related Quality of Life (OHRQoL) di questi individui e sviluppare strategie per migliorare l'accesso all'assistenza sanitaria per questo gruppo vulnerabile.
Le ricerche future potrebbero concentrarsi su interventi specifici, programmi di prevenzione e terapie mirate per affrontare le esigenze dentali delle persone con FASD. Inoltre, potrebbe essere utile condurre studi che esaminino come mitigare gli ostacoli economici e sociali che influenzano l'accesso all'assistenza sanitaria orale per questo gruppo.

Leggi lo studio completo

Fonte: BMC 

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda
Nessuna informazione.