Diagnosi e protocolli in chirurgia guidata
dima chirurgica

La chirurgia guidata in implantologia rappresenta una significativa evoluzione rispetto alla tradizionale chirurgia a mano libera, rendendo l'approccio alla riabilitazione implantare più semplice e accessibile per i clinici, indipendentemente dalla loro esperienza pregressa. Questo metodo consente l'esecuzione di interventi anche complessi con una maggiore sicurezza, precisione e in tempi ridotti, vantaggi che derivano principalmente dalla pianificazione preoperatoria digitale e dall'uso di guide chirurgiche.

Uno dei principali benefici della chirurgia guidata è la diminuzione del rischio di fallimento degli impianti. Le guide chirurgiche facilitano un posizionamento dell'impianto più accurato e sicuro, minimizzando le possibilità di complicazioni post-operatorie rispetto alla tecnica manuale. Ciò si traduce in una migliore prognosi per il paziente e in una maggiore affidabilità per il medico.

Inoltre, la capacità di illustrare ogni fase dell'intervento con chiarezza attraverso le tecnologie digitali migliora significativamente la comunicazione con il paziente. Questo aspetto è fondamentale per dissipare eventuali paure o dubbi, offrendo una visione chiara e rassicurante di cosa aspettarsi durante e dopo l'intervento. La trasparenza e l'informazione contribuiscono a costruire un rapporto di fiducia tra clinico e paziente, facilitando il processo di accettazione e adesione al trattamento proposto.


Primo Passo

Nel contesto della chirurgia guidata per la riabilitazione implantare, il processo inizia con un passaggio cruciale: la diagnosi. Questo momento iniziale richiede un'accurata valutazione della quantità e qualità dell'osso disponibile, sia in termini di altezza (verticale) che di spessore (orizzontale), nonché della conformazione anatomica generale, per assicurare che ci sia una base adeguata per il corretto e sicuro posizionamento delle dime radiologiche e chirurgiche.
La chiave per una diagnosi dettagliata è l'acquisizione di un'immagine tridimensionale del paziente.

Questo viene realizzato mediante l'uso di software avanzati che elaborano i dati ottenuti dalla Tomografia Computerizzata a Fascio Conico (CBCT) e dalla scansione intraorale dell'arcata dentale interessata dall'intervento. Queste tecnologie forniscono una mappa esatta delle strutture anatomiche del paziente, essenziale per la pianificazione chirurgica.
La dima radiologica, progettata su misura per ogni individuo, facilita l'integrazione (o matching) dei dati provenienti dalla CBCT con quelli della scansione intraorale. Attraverso questo processo si crea un modello virtuale del paziente, che diventa la base su cui progettare con precisione l'intervento di chirurgia guidata, garantendo un approccio personalizzato e ottimizzato per ciascun caso.


Software intuitivi

Utilizzando il modello virtuale del paziente come punto di partenza, i software di pianificazione implantologica offrono al clinico una guida passo dopo passo per l'inserimento sicuro e preciso degli impianti, assicurando il pieno rispetto delle strutture anatomiche circostanti. Questi strumenti digitali presentano notevoli vantaggi per i professionisti del settore.

Grazie alle dime chirurgiche, create con tecniche di stampa 3D, il chirurgo viene assistito nella fase di preparazione del sito implantare. Queste dime non solo indicano la traiettoria esatta per le frese, ma anche facilitano la collocazione degli impianti dentali nelle posizioni ottimali, massimizzando l'uso dell'osso disponibile nel paziente.

Uno degli aspetti più innovativi di questi software è l'integrazione di sistemi di allarme automatici. Questi sistemi sono progettati per segnalare al clinico situazioni a rischio, come la possibile vicinanza eccessiva dell'impianto al nervo alveolare o la sua potenziale interferenza con altre strutture anatomiche del cavo orale. Inoltre, possono avvisare in caso di distanza minima non rispettata tra impianti adiacenti, prevenendo così complicazioni future.


Supporto tecnico in progettazione

L'apprendimento dell'utilizzo dei software per la chirurgia guidata può risultare più agevole di quanto si possa immaginare. Le aziende che sviluppano questi strumenti offrono un supporto tecnico dedicato, facilitando il processo di apprendimento per gli odontoiatri, anche per coloro che non sono particolarmente esperti nell'uso delle tecnologie digitali.
I software sono progettati per essere estremamente intuitivi, con un'interfaccia che mette in evidenza tutte le funzioni necessarie sulla schermata principale, rendendole facilmente accessibili. La sequenza delle operazioni da seguire per la progettazione degli impianti è presentata in modo chiaro e ordinato, assicurando che nessun passaggio venga omesso.

Inoltre, i clinici hanno la possibilità di avvalersi di un team di supporto tecnico specializzato, sempre pronto a fornire assistenza per qualsiasi dubbio o necessità. Questo supporto si estende all'offerta di formazione, attraverso corsi sia online che direttamente presso la sede dell'utente, pensati per accompagnare gli utilizzatori di ogni livello di esperienza nell'apprendimento delle nuove tecnologie. Questo approccio all'assistenza e alla formazione garantisce che ogni professionista possa sfruttare al meglio le potenzialità offerte dalla chirurgia guidata, indipendentemente dalla propria formazione tecnologica.


Dal progetto al paziente

La transizione dal progetto virtuale all'effettiva chirurgia sul paziente è resa fluida e dettagliata grazie a un report comprensivo di tutti i passaggi dell'intervento chirurgico, che può essere consultato direttamente sul monitor del computer o stampato per una comodità operativa. Questo documento descrive meticolosamente ogni aspetto dell'intervento, dividendo il processo per quadranti, per fornire all'odontoiatra una visione completa e dettagliata del caso clinico. Vengono illustrati il disegno iniziale, il protocollo chirurgico da seguire, e le specificazioni tecniche per le protesi da inserire successivamente sugli impianti.

Il clinico riceve un kit dedicato alla chirurgia guidata, che include tutti gli strumenti necessari per ciascuna fase dell'intervento: gli impianti, selezionati in base alle caratteristiche specifiche del paziente come diametro e lunghezza, oltre a frese, offset, abutment e pin. Il software fornisce indicazioni precise su quali strumenti utilizzare ad ogni step della procedura. Il report è talmente dettagliato da anticipare anche soluzioni specifiche per affrontare eventuali complicazioni o sfide che potrebbero emergere durante la chirurgia.

La dime chirurgica, realizzata mediante stampa 3D e personalizzata per ciascun paziente, è un elemento chiave in questo processo. Questa, guida con precisione le frese nella preparazione del sito implantare, assicurando che l'inserimento avvenga nel punto ottimale determinato dal progetto basato sui dati diagnostici. Questa metodologia garantisce un approccio chirurgico estremamente accurato e personalizzato, incrementando notevolmente le probabilità di successo dell'intervento.


Comunicazione più efficace

La collaborazione tra clinici e laboratori protesici si intensifica e migliora grazie all'uso dei software di chirurgia guidata. Questi strumenti digitali permettono di anticipare le fasi di progettazione, consentendo di valutare, disegnare e preparare la protesi più adatta per il paziente prima ancora di procedere con l'intervento implantare. Questo approccio facilita la creazione di soluzioni protesiche che si avvicinano all'ottimale per funzionalità ed estetica.

La condivisione dei dati in formato digitale con il laboratorio ottimizza significativamente i tempi di produzione delle protesi. Grazie a questa efficienza, e laddove le condizioni cliniche lo permettano, è possibile procedere con il carico immediato degli impianti.
Questo non solo accelera il processo di riabilitazione per il paziente, ma migliora anche la comunicazione e la collaborazione tra il team clinico e il laboratorio, garantendo risultati più precisi e soddisfacenti.

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda