ADR-O: al via il progetto multiregionale
medico pratica iniezione nella bocca di un paziente

Nell’ambito del progetto multiregionale (Sicilia, Campania, Piemonte), finanziato dall’ AIFA e di cui è responsabile scientifica la professoressa Giuseppina Campisi, dal 1° febbraio al 31 dicembre 2024 verrà rilasciata una FAD, con n. 10 ECM gratuiti, sul tema delle Reazioni Avverse a Farmaci in Odontoiatria.

Il Corso, dal titolo “ADR in odontoiatria nell’era informatica: dalla segnalazione alla visita specialistica con un click”, è accreditato sia per Odontoiatri, Igienisti dentali, Medici di tutte le discipline e Farmacisti sia per gli studenti delle equivalenti Classi di Laurea.
Per iscriversi alla FAD (anche come studente) si deve richiedere il codice di attivazione sulla landing page dedicata; poi, all’indirizzo e-mail indicato verranno inviate tutte le informazioni necessarie.
Con capofila l'Azienda Ospedaliera Universitaria “P. Giaccone” di Palermo e il supporto dall'Agenzia Italiana del Farmaco, si concentra su un argomento specifico nel settore sanitario.

Il suo obiettivo principale è aumentare la consapevolezza e la conoscenza tra odontoiatri, medici e igienisti dentali riguardo alla segnalazione di reazioni avverse a farmaci di interesse odontostomatologico (ADR-O). Queste ADR-O includono eventi avversi che interessano la mucosa orale, i denti e le ossa mascellari, che possono avere impatti gravi sulla salute dei pazienti.

Il corso evidenzia l'importanza di una diagnosi precoce e di un trattamento tempestivo di queste reazioni, per ridurre i danni e migliorare la qualità della vita dei pazienti. Viene sottolineata la mancanza di conoscenza e consapevolezza attuale tra gli operatori sanitari su questi aspetti, che spesso porta a sottovalutare o non riconoscere le ADR-O. Il corso mira a colmare questa lacuna formativa, fornendo informazioni dettagliate sui sintomi, la diagnosi e il trattamento delle ADR-O.

Inoltre, il corso mette in luce il ruolo cruciale degli odontoiatri, medici e igienisti dentali nel riconoscere e segnalare tempestivamente queste reazioni avverse. Questo non solo beneficia i singoli pazienti, ma contribuisce anche alla sicurezza generale dei farmaci usati in ambito odontostomatologico, migliorando la gestione del rischio e la qualità dell'assistenza sanitaria complessiva.

La FAD, la cui prefazione è stata stilata dal Presidente Nazionale della Commissione Albo Odontoiatri (CAO) Raffaele Iandolo, fa parte degli Obiettivi Realizzativi del progetto che ha già sviluppato altre fasi divulgative:

  • Atlante delle lesioni cliniche 
  • 2-Sinossi di classi di farmaci coinvolte 
  • 30 test di self-e-learning

Con i patrocini di FNOMCeO, SIPMO, AIDI, AIO, ANDI, Fondazione ANDI Onlus, Federazione Nazionale Ordini TSRM e PSTRP, Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello Palermo, UNID.
 

Materiale informativo
Non ci sono materiali per questa news.
Video
Non ci sono video per questa news.
Altro da questa azienda