User menu

Made To Move, Made To Smile

31 Agosto 2017

Made To Move, Made To Smile

Invisalign, in collaborazione con comune di Milano, International Coach Federation Italia E Fablab, prosegue il suo cammino a supporto delle donne e le invita a rivoluzionare col sorriso il mondo del lavoro

Abbattere muri. Superare pregiudizi. Spingersi oltre i propri limiti, fisici ma più spesso mentali: è questa la grande sfida che quotidianamente siamo chiamati ad affrontare.

Ogni grande rivoluzione inizia quando decidiamo di cambiare le regole del gioco, nella vita professionale come in quella personale.

E a chi ha il coraggio e la costanza di perseguire i propri sogni, spunta sempre il sorriso sulle labbra.

È con questo spirito che, sin dalla sua nascita nel 1997, Align Technology ha deciso di cambiare il mercato dell’ortodonzia: grazie al trattamento Invisalign – innovativo sistema di aligner trasparenti, personalizzati e comodi da indossare – milioni di persone nel mondo hanno potuto allineare i propri denti senza ricorrere ad antiestetici attacchi e fili metallici.

Invisalign crede che un sorriso migliore abbia il potere di creare un futuro migliore. Per questo si impegna anche a promuovere iniziative che favoriscono l’empowerment delle persone, con particolare attenzione alle donne, soprattutto nell’ambito del lavoro.

Ed è per questo motivo che, come già accaduto nel 2016, Invisalign prosegue il suo cammino a sostegno dell’universo femminile, offrendogli strumenti che possono cambiare il suo approccio alla vita e incoraggiandolo a rivoluzionare un ambito professionale che, per scetticismo o timore di non farcela, è spesso considerato appannaggio del mondo maschile.

Per continuare a guardare il mondo con sguardo audace e visionario, Invisalign presenta la sua nuova campagna “Made to Move, Made to Smile”.

 

MADE TO MOVE, MADE TO SMILE: alla scoperta delle proprie potenzialità e di nuove opportunità

Nel 2016, grazie alla cooperazione con Piano C, Invisalign ha aiutato 4 donne a ritrovare la fiducia in sé e riproporsi sul mercato del lavoro, forti di una maggiore consapevolezza dei propri punti di forza.

Nel 2017, questo percorso continua, supportato da nuovi alleati che aiuteranno un gruppo di donne a sviluppare le proprie capacità.

Invisalign, tra i marchi leader mondiali dell’innovazione tecnologica, promuove un concorso per individuare 4 nuove donne (tra i 20 e i 45 anni) che desiderano mettersi alla prova, ma che non dispongono degli strumenti adatti per farlo. 

Una volta individuati i profili, le 4 candidate inizieranno un percorso che le porterà, come obiettivo finale, a sviluppare competenze professionali nella programmazione informatica.

“In Invisalign, crediamo che il sorriso possa creare un futuro migliore. Attraverso il nostro nuovo programma vogliamo che il sorriso torni nelle vite delle donne e vogliamo permettere loro di realizzare il proprio vero potenziale nella vita professionale. Seguiremo le quattro partecipanti da vicino per vedere i progressi nelle loro carriere e vite” – commenta Fausto Grossi, General Manager Italy di Invisalign.

Il progetto Made to Move, Made to Smile si inserisce perfettamente in quel percorso di promozione del valore femminile che l’Assessorato alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano sta portando avanti. Aiutare le donne a riscoprire la centralità del proprio ruolo di professioniste qualificate è centrale.

 

L’assessore alle Politiche per il Lavoro del Comune di Milano Cristina Tajani, che già nel 2016 aveva accolto con favore l’impegno di Invisalign nel sostenere le donne nel mondo del lavoro, commenta: ”Un progetto importante che coniuga due aspetti fondamentali dell’attività dell’Amministrazione: lo sviluppo del lavoro, l’inclusione sociale e l’attenzione verso le donne. Con questa iniziativa diamo la possibilità alle donne qui impiegate di acquisire e investire sulla propria dimensione personale, dall’altra favoriamo lo sviluppo di nuove competenze legate all’utilizzo delle nuove tecnologie direttamente spendibili nel mercato del lavoro”.

 

INVISALIGN E INTERNATIONAL COACH FEDERATION ITALIA (ICF) per MADE TO MOVE, MADE TO SMILE: alla scoperta delle proprie potenzialità

“Uno dei principali obiettivi del Coaching è contribuire ad aiutare più persone, a cambiare o ampliare il loro modo di pensare in una forma più utile ed efficace, affinché possano ogni giorno allargare la loro capacità di agire per raggiungere ciò che desiderano. È quindi stato per noi naturale partecipare e contribuire a questo progettocui i nostri coach hanno risposto entusiasticamente”: così esordisce, Luciano Boccucci, Presidente di ICF Italia 2017, chapter nazionale dell’International Coach Federation – la più importante associazione mondiale di coach che conta oltre 31.000 associati in 141 Paesi – che proprio quest’anno festeggia il 15° anno di attività in Italia e che sostiene Made to Move, Made to Smile.

 

“Nostro compito sarà aiutare i quattro vincitori ad individuare quali sono le loro capacità nascoste e le opportunità che queste capacità rappresentano, in modo da dare vita ad un percorso di formazione ed auto-formazione in nuovi ambiti lavorativi. La nostra più grande gratificazione professionale - sottolinea Boccucci – è vedere gli effetti positivi che il Coaching ha sul coachee, nella convinzione di poter contribuire a rendere le persone più  consapevoli e in grado di compiere scelte che rendano il mondo un luogo migliore. Ed è per questo che desidero ringraziare vivamente, a nome dell’Associazione e delle colleghe selezionate, Invisalign e l’Assessorato al Lavoro del Comune di Milano che ci ha coinvolto in questa nuova e stimolante avventura”.

 

INVISALIGN E FABLAB MILANO per MADE TO MOVE, MADE TO SMILE: alla scoperta di nuove opportunità

Nella seconda fase del progetto, Invisalign permetterà alle donne coinvolte di realizzare l’obiettivo di Made to Move, Made to Smile: sviluppare competenze nel mondo della programmazione informatica e della creatività.

Attraverso un ciclo di workshop mirati, Made to Move, Made to Smile offrirà alle candidate l’occasione per sviluppare competenze nel mondo della progettazione web e della creatività. Per questo le candidate impareranno ad utilizzare i principali applicativi del mondo digitale (Photoshop, Illustrator, InDesign per la parte di Graphic Design e CMS, Wordpress e Dreamweaver per la parte di Web Design) per creare autonomamente un portfolio di lavori e mostrarlo online, costruendo e gestendo siti web.

Il FabLab Milano è un laboratorio di fabbricazione digitale con un obiettivo ambizioso: quello di sviluppare idee e progetti sostenibili e creare innovazione. Come molti Fablab della rete mondiale (la Fablab Network, che nacque 10 anni fa dall’MIT), Fablab Milano si propone di fornire accesso alla ricerca a tutti e offrire a chiunque la possibilità di sperimentare e acquisire nuove competenze tecniche.

La mission di Fablab Milano ha molti punti di incontro con l’obiettivo del coaching, ovvero quello di sviluppare il potenziale professionale e umano delle persone per arrivare a generare un reale impatto positivo sulla società. Come laboratorio di fabbricazione digitale, Fablab Milano si propone di raggiungere tale obiettivo attraverso lo sviluppo tecnologico, la formazione sulle tecnologie emergenti e sulle capacità tecniche necessarie per lavorare in modo creativo e innovativo.

Per questo Fablab Milano si propone spesso per formare studenti di tutte le età e avvicinarli al mondo dell’artigianato digitale e delle tecnologie emergenti; ma anche giovani, e imprenditori che hanno bisogno di specifiche competenze che vengono fornite attraverso l’affiancamento di studenti e professionisti in laboratorio.

 

Per maggiori informazioni sul programma, potete visitare il sito: www.invisalign.it