User menu

Via libera al credito d'imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici

20 Giugno 2017

Via libera al credito d'imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici

Il 15 giugno 2017 è stato convertito in legge (non ancora pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale) il decreto legge n.50 del 24 aprile 2017, che ha definito la misura del credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici, emittenti televisive e radiofoniche.

Il provvedimento è contenuto nell’articolo 57 bis del DL; si rammenta che il credito di imposta sugli investimenti pubblicitari era già stato previsto, in forma di legge delega al governo, dall’articolo 2 comma 2 lettera n) della legge 198/2016.

Il credito d’imposta - utilizzabile esclusivamente in compensazione - è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, innalzato al 90% nel caso di piccole e medie imprese, microimprese e start-up innovative; ciò significa che dal 2018, le imprese e lavoratori autonomi che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi almeno dell’1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell’anno precedente, è attribuito un contributo, sotto forma di credito d’imposta, pari almeno al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Al momento, non è chiaro se il credito d’imposta si applichi anche agli investimenti effettuati sulle campagne pubblicitarie online.

La definizione delle modalità, dei criteri di attuazione e di eventuali limiti complessivi di spesa è demandata ad un Decreto del Presidente del Consiglio da adottare, su proposta del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, entro 120 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge.

In allegato il testo del relativo articolo 57 bis del DL n. 50/2017 “Incentivi fiscali agli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e misure di sostegno alle imprese editoriali di nuova costituzione”

In allegato anche il testo completo del DL n. 50/2017  “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”, che introduce anche altre misure a favore del sistema editoriale quali l’aumento di 50 milioni (così da arrivare a quota 125 milioni) della somma destinata al Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione, la liberalizzazione delle edicole e i fondi per il prepensionamenti dei giornalisti in caso di ristrutturazioni o crisi aziendali.

By Infodent

 

APRI I PDF DELLA LEGGE

 PARTE PRIMA 

PARTE SECONDA