User menu

Dental Tech - DIGITAL@ - Lithoz

23 Agosto 2021

Dental Tech - DIGITAL@ - Lithoz

La stampa della zirconia con CeraFab S65® di Lithoz

 

Il processo Lithography-based Ceramic Manufacturing (LCM) sviluppato da Lithoz (Vienna, Austria) si basa sulla polimerizzazione strato per strato di una sospensione di ceramica mediante luce strutturata (blu). Le sospensioni ceramiche sono costituite da resine fotopolimerizzabili, polveri di ceramica (ad es. zirconia) e additivi per una lavorabilità ottimale. Il file di computer-assisted-design (CAD) in formato standard tessellation language (STL) del restauro protesico dentale (per esempio una corona o ponte monolitico) viene suddiviso in strati dal computer e proiettato, layer su layer, su una sospensione di ceramica, che viene indurita/polimerizzata mediante fotopolimerizzazione. Tale fotopolimerizzazione determina la formazione del cosiddetto corpo verde o “green body”, che consiste nel polimero che garantisce la struttura con le particelle di zirconia fissate all'interno. La stampante impiegata è CeraFab System S65 Medical® (Fig. 1). CeraFab System S65 ha una building envelope di 102x64 mm (Fig. 2), pertanto all’interno di essa possono essere stampati pezzi fino a un'altezza di 320 mm; in questo modo, è possibile stampare fino a 50 corone contemporaneamente, nello stesso processo di stampa. La risoluzione laterale di 40 μm e un'altezza dello strato variabile tra 10 e 100 μm consentono la realizzazione di restauri ad elevatissima precisione, con un consumo minimo di materiale. Il materiale impiegato per la realizzazione di restauri è LithaCon 3Y 210® (Lithoz, Vienna, Austria), una sospensione ceramica costituita dal 3% mol di polvere di ceramica di zirconio stabilizzato con ittrio (3-TZP). Dopo la stampa 3D, i corpi verdi devono essere sottoposti a post-trattamento: vengono ripuliti dal materiale in eccesso con un fluido detergente (LithaSol 20®, Lithoz, Vienna, Austria) in apparecchiatura appositamente sviluppata (CeraCleaning Station Ultra®, Lithoz, Vienna, Austria) e poi sinterizzati in ossido di zirconio puro in post-elaborazione termica. La sinterizzazione può essere eseguita in un forno LHTCT 08/16® (Nabertherm, Lilienthal, Germania) a temperature di 1450 °C con un tempo di permanenza di 2 ore in atmosfera normale (aria) e senza aumento di pressione. Al termine della sinterizzazione, il pezzo raggiunge una densità del 99.5%.

Fig. 1. La stampante CeraFab System S65 Medical®.

Fig. 2 . Piatto di stampa della stampante CeraFab System S65 Medical®.

 

Pubblicato su Infodent Giugno-Luglio 2021 - Rubrica Dental Tech