User menu

Progetto “hAICarie"

19 Settembre 2016
AIC

Progetto “hAICarie"

La carie è una delle malattie più diffuse al mondo, che interessa più del 90% della popolazione adulta: saperla riconoscere fin dagli stadi iniziali, curare e prevenire è un dovere dell’Odontoiatra. Negli ultimi anni si è assistito allo sviluppo di nuove tecniche diagnostiche, preventive e di trattamento, che stanno entrando a far parte, in modo importante, del bagaglio culturale e clinico dell’Odontoiatra attento e aggiornato. Sempre più risalto, inoltre, è stato dato dalla Scienza al concetto di “corretto stile di vita”, come principio cardine della salute non solo generale, ma anche orale e relativa alla patologia cariosa.

Nell’autunno del 2016, e per tutto il 2017, l’Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa (AIC), presenterà il progetto “hAICarie”. Tale progetto, rivolto inizialmente agli odontoiatri, e in una fase successiva anche alla popolazione, ha come obiettivo quello di massimizzare la conoscenza riguardo la malattia “carie” e i presidi diagnostici ad essa rivolti, diffondendo lo stato dell’arte in termini di diagnosi di carie, prevenzione e intervento minimale, illustrando come ottenere tutto questo partendo da semplici comportamenti professionali e domiciliari, passando attraverso un corretto utilizzo di strumenti diagnostici quali ad esempio la radiografia endorale, per arrivare alle più moderne tecnologie in ambito diagnostico e di trattamento ultra conservativo. 

L’operatività del progetto prevede la stesura di un documento scientifico, redatto da un pool di esperti soci dell’AIC, e successivamente la diffusione capillare sul territorio nazionale dei concetti espressi da hAICarie da parte di relatori, anch’essi soci dell’AIC. Gli eventi gratuiti, appositamente organizzati grazie anche al supporto logistico dei 2 principali sindacati di categoria, AIO e ANDI, saranno rivolti a tutti gli odontoiatri italiani. Il progetto hAICarie si fregia inoltre anche del patrocinio del CIC (Comitato Intersocietario di Coordinamento delle Associazioni Odontostomatologiche Italiane).

 I vantaggi nell’applicare il metodo hAICarie sono molteplici e si esplicano a vari livelli:

1- SALUTE: offrire il miglior servizio diagnostico della carie ai propri pazienti, contribuendo a creare una popolazione più sana e con una minore prevalenza di carie.

2- INTERVENTO PRECOCE: sapere come e quando intervenire sulla carie nelle fasi precoci con una notevole preservazione del tessuto dentale.

3- MONITORAGGIO: creare un sistema di monitoraggio “consapevole” delle lesioni cariose iniziali e delle superfici sane, fidelizzando il paziente. 

 

La prevenzione della CARIE: un dovere e un diritto! 

 

A breve sarà online il calendario degli Incontri  sul sito www.accademiaitalianadiconservativa.it