User menu

Focus On Dentistry

Aio

Categoria: Fiere e congressi | Produttore: Aio

Focus On Dentistry

Presentazione
8° Congresso Internazionale AIO. Odontoiatria oltre i confini

Odontoiatria del futuro, AIO mette gli esperti mondiali a confronto

Un confronto internazionale su formazione, aggiornamento ed etica, e naturalmente su tutti gli aspetti scientifici e tecnici dell’odontoiatria quali ortodonzia, conservativa, implantologia, e con particolare attenzione agli aspetti funzionali dell’apparato oro mandibolare. Così si presenta il 27° Congresso nazionale e 8° Internazionale dell’Associazione Italiana Odontoiatri dal titolo eloquente- odontoiatria oltre i confini - che si svolgerà al Chia Laguna Resort dall’ 11 al 13 giugno 2015.

Un evento formativo ma anche “politico” di richiamo internazionale per l’odontoiatria italiana in una location spettacolare, a Chia (Cagliari), perla del Mediterraneo, con personaggi di punta dell’odontoiatria mondiale tra cui lo svizzero Pascal Magne (Università di Ginevra e del Minnesota), autore di oltre 200 pubblicazioni, protagonista venerdì 12 e tutto il sabato13  sulle Novità in odontoiatria adesiva. Altri argomenti saranno toccati, dalle cellule staminali all’anestesia computerizzata, dal 3D alle tecniche adesive nei vari simposio interassociativi ( con SIDO, SIE e SIDOC) e nel simposio internazionale.

Nel programma anche Renato Cocconi, Francesca Vailati, Ignazio Loi, Nitzan Bichacho, Francesco Mangani, Camillo D’arcangelo

Sconto del 50% fino al 12 gennaio. Dopo tale data le quote di partecipazione subiranno un incremento pari al 50%

Materiale informativo

  • Informazioni sul Congresso

    Importante prenotare prima perché i voli continentali e intercontinentali non aspettano.
    Inoltre si ha la sicurezza di trovare posto nella venue congressuale e di accedere ai crediti ecm.
    L'offerta è arricchita da simposi congiunti AIO-SIDO, AIO SIDOC e AIO SIE e dai corsi pratici precongressuali.
    I corsi sono accreditati o in attesa di accreditamento Ecm ma ad essi sono anche attribuiti crediti ADA-Cerp spendibili negli Usa, per i quali AIO è provider accreditato.

    Per ulteriori informazioni sull’evento basta andare al sito web http://congress2015.aio.it/

  • Locandina

Articoli

  • Comunicato Stampa evento

    Un confronto internazionale su formazione, aggiornamento ed etica, e naturalmente su tutti gli aspetti scientifici e tecnici dell’odontoiatria quali ortodonzia, conservativa, implantologia, con particolare attenzione agli aspetti funzionali dell’apparato stomatognatico, dalla mobilità dell’osso al dente. Così si presenta il 27° Congresso nazionale e 8° Internazionale dell’Associazione Italiana Odontoiatri dal titolo eloquente - odontoiatria oltre i confini - che si svolgerà al Chia Laguna Resort dall’11 al 13 giugno 2015: un evento formativo ma anche “politico” di richiamo internazionale per l’odontoiatria italiana in una location spettacolare, a Chia (Cagliari), perla del Mediterraneo, con personaggi di punta dell’odontoiatria mondiale tra cui lo svizzero Pascal Magne (Università di Ginevra e del Minnesota), autore di oltre 200 pubblicazioni, protagonista sia venerdì del simposio internazionale sulle Novità in odontoiatria adesiva sia sabato 12 giugno nella lettura magistrale d’inaugurazione della terza giornata di lavori. Ma saranno toccati altri argomenti, dalle cellule staminali all’anestesia computerizzata, dal 3D alle tecniche adesive.

    I quattro simposi precongressuali del giovedì, si caratterizzano come altrettanti confronti tra l’odontoiatria italiana e il meglio dell’odontoiatria internazionale: il primo è Dall’Odontoiatria restaurativa a quella riabilitativa: 3 Step & Bopt con Francesca Vailati (Ginevra) ed Ignazio Loi (Cagliari); in parallelo si parla di nuovi standard globali in Endodonzia con Gary Glassmann (Toronto, Oral Health Dental Journal) ed Elisabetta Cotti (Cagliari), rivalutazione del complesso trans-mucosale nella riabilitazione implantare con Nitzan Bichacho (Hadassah Medical Campus Gerusalemme) e Gerhard Seeberger (Fédération Dentaire Internationale), più un aggiornamento in pedodonzia con Michael Ignelzi (University of California) e Claudia Caprioglio (Pavia). Un quinto simposio precongressuale, pratico, sarà tenuto dal sardo Enrico Manca e da Giacomo Derchi dell’Università di Genova in due moduli distinti e differenti (Protesi e conservativa). Venerdì 12 giugno è di scena il vero e proprio simposio internazionale, che fa dell’evento 2015 il più importante organizzato a livello internazionale in assoluto fin qui da AIO. Pazienti geriatrici, prevenzione, cellule staminali per la rigenerazione del tessuto, potenzialità dell’estetica ultraconservativa, estetica del sorriso e muscolo-funzionale: sono i temi oggetto di altrettante relazioni magistrali. Relazioneranno nell’ordine l’israeliano Alex Mersel (direttore programma di aggiornamento europeo FDI), l’americano P. Piero (Detroit, massima autorità per lo studio dei sistemi di pulizia dentale), Mariam Margvelashvili dell’Università di Tblisi, e infine, ultimo relatore del mattino, Mark Hochmann (New York University College of Dental Surgery) con una conferenza sulle nuove tecnologie Computer Controlled per prevedere e contenere il dolore con somministrazioni minime e mirate di anestetico. Nel pomeriggio sono in programma le due letture magistrali, chiave dell’evento, a cura di Pascal Magne per le opzioni di trattamento ultraconservative e di Renato Cocconi direttore del centro FACE-Odontosurgery di Parma per un excursus su micro e macro-estetica, dall’estetica del sorriso e a quella sostanziale muscolo-funzionale.

    Sabato 13 giugno, con la lettura magistrale su Restauri adesivi Anteriori e Posteriori, Pascal Magne inaugurerà anche il simposio internazionale, che sarà seguito dalla sessione per igienisti dentali sulle strategie di comunicazione avanzate con i pazienti e nel team odontoiatrico. «Gettare uno sguardo oltre i confini nazionali per un odontoiatra vuol dire saper vedere cosa offre il progresso ma anche guardare al presente, ai paesi in crisi, all’impoverimento di intere società che hanno bisogno di tecnologia per ottenere con risorse limitate il meglio che oggi l’odontoiatria può dare. Per questo il XXVII congresso AIO oscilla continuamente tra due imperativi, sostenibilità e qualità. Associazione Italiana Odontoiatri, che è sindacato e provider di formazione insieme, ha voluto che su temi non lontani dalle grandi scelte politiche relazionino relatori di rango mondiale come Magne e Vailati, e ha volentieri fatto in modo - grazie SIDOC, SIE e SIDO - che nei simposi italiani si parli di conservativa, endodonzia e ortodonzia». Lai sottolinea come nei tre simposi con altrettante società scientifiche - attesi nella stessa giornata clou di venerdì 12 -  non si perderà di vista in particolare un obiettivo: «per dirla in una sola frase, come soddisfare il paziente conservando i suoi denti». Di grande rilievo appare innanzi tutto il Primo simposio AIO-SIDOC. «Con la Società di Odontoiatria Conservativa è stato progettato un incontro riepilogativo dei progressi degli ultimi 30 anni fino all’EFP approach e alla nuova sfida dell’odontoiatria adesiva, che avrà per protagonisti i relatori Francesco Mangani dell’Università di Roma Tor Vergata e Camillo D’Arcangelo dell’Università di Chieti. E ancora: il 2° simposio Aio-Società italiana di Endodonzia (SIE) verterà sulle tecniche e i materiali con un confronto Mario Lendini (Torino) - Pio Bertani (Parma); infine - conclude Lai - il 3° simposio AIO/Società Italiana di Ortodonzia (SIDO) tratterà di esperienze e prospettive trans nazionali con Giampietro Farronato dell’Università degli Studi di Milano, Skander Ellouze dell’Università di Monastir in Tunisia e Silvia Allegrini dell’Università di Siena».«Praticamente nessun continente è stato trascurato - afferma il presidente AIO Pierluigi Delogu - e altri ospiti importanti potrebbero ancora arrivare. Al di là della presenza di esponenti del mondo politico, istituzionale, ordinistico italiano e di importanti associazioni internazionali - FDI tra tutte ma ci saranno le società scientifiche principali come la Chicago Dental Society e l’American Dental Association – tutti i temi trattati saranno oggetto di incontri al vertice, promozioni di iniziative e confronti internazionali».«Da Stati Uniti, Russia, Argentina, Germania, Svizzera, Francia, Israele, sono attesi non solo docenti ma anche allievi, colleghi dentisti per l’aggiornamento», aggiunge Lai. «Difatti, gli eventi del corso daranno diritti a crediti di educazione continua medica riconosciuti non solo in Italia ma anche da tutti i paesi negli ambiti istituzionali dove si utilizzano i crediti ADA-CERP, che AIO è l’unico provider italiano autorizzato a rilasciare in quanto accreditato dall’American Dental Association da novembre 2013.Al di là dell’occasione unica per creare network e rinsaldare relazioni tra colleghi di tutto il mondo, a Chia Laguna ci sarà anche spazio per momenti di relax, svago e parentesi ludiche, e non mancheranno festeggiamenti per gli ospiti che compieranno venti e trent’anni di laurea in Odontoiatria. Dunque, un evento sui generis, forse il clou degli eventi odontoiatrici dell’anno in Italia, «ma attenzione: è importante prenotare prima», sottolinea Lai. «Non solo perché i voli continentali e intercontinentali non aspettano, ma perché muoversi prima conviene: per chi si iscrive in tempo - entro dicembre! - le quote di iscrizione sono ribassate».

    Nel programma anche Renato Cocconi, Francesca Vailati, Ignazio Loi, Nitzan Bichacho, Francesco Mangani, Camillo D’arcangelo

AIO Associazione Italiana Odontoiatri
Via G.C. Cavalli 30 - 10138 Torino
T. 011.4343824 F. 011.4301932
segreteria@aio.it - www.aio.it

Contatta l'Azienda per richiedere maggiori informazioni sul prodotto